Detenuti

In Italia, negli ultimi dieci anni, i detenuti sono raddoppiati e appartengono sempre più ad aree multidimensionali di disagio sociale e rappresentano un paradigma delle difficoltà delle politiche sociali in questi anni.

La Regione Molise promuove iniziative rivolte al reinserimento sociale dei cittadini detenuti in espiazione di pena, ovvero per gli ex detenuti, mediante servizi di informazione, di orientamento e di avviamento al lavoro.

Nello specifico l’Ambito Territoriale Sociale di Venafro prevede la promozione di percorsi di inclusione lavorativa e di inclusione sociale dei soggetti svantaggiati ex detenuti (ed ex tossicodipendenti), mediante progetti di “Borsa Lavoro” (In esecuzione della Determinazione del Direttore Generale della Regione Molise del 10.04.2015 n. 205 recante ad oggetto: “D.G.R. n. 438 del 14 giugno 2011. Avviso pubblico a sportello per a presentazione di progetti per la concessione di borse lavoro).

La borsa lavoro è uno strumento formativo/educativo volto all’inserimento nel mercato del lavoro di persone appartenenti alle categorie svantaggiate, che in cambio di un’attività lavorativa prestata ricevono una borsa, ovvero un compenso economico.

L’iniziativa di inclusione lavorativa dell’Ambito Territoriale Sociale di Venafro prevede la copertura di due aree di intervento:

-Area di intervento A: relativa ai soggetti affetti da una dipendenza e che hanno finito il percorso riabilitativo da non più di 36 mesi;

-Area di intervento B: per i soggetti che hanno scontato una pena detentiva come attestato dal casellario giudiziale e che non hanno ottenuto un impiego regolarmente retribuito nei 12 mesi antecedenti la data della pubblicazione nel BURM dell’Avviso regionale.