Assistenza domiciliare socio-sanitaria (SAD)

MENU DI NAVIGAZIONE

 

 

CODICE NOMENCLATORE

Codice regionale C7 codice CISIS G1

DESCRIZIONE

Il servizio di assistenza domiciliare socio-assistenziale (SAD) consiste in interventi da fornire ai cittadini al fine di favorire la permanenza nel loro ambiente di vita, evitando l’istituzionalizzazione e consentendo loro una soddisfacente vita di relazione attraverso un complesso di prestazioni socio-assistenziali.

REQUISITI

Disabilità riconosciuta dalle certificazioni in possesso allegate alla modulistica.

 

 

PRESTAZIONI E DESTINATARI

Il servizio assistenza domiciliare socio-assistenziale comprende prestazioni di tipo socio-assistenziale che si articolano per aree di bisogno in assistenza domiciliare per diversamente abili all’linterno del proprio ambiente domestico e comunque esposte al rischio di abbandono o famiglie a rischio di esclusione sociale.

Sono prestazioni di assistenza domiciliare quelle di aiuto alla persona nello svolgimento delle normali attività quotidiane aiuto nella gestione dell’ambiente domestico, aiuto nelle attività fisiche personali, volto a favorire e/o a mantenere l’autosufficienza nell’attività giornaliera, prestazioni igienico-sanitarie di semplice attuazione complementari alle attività assistenziali, interventi di segretariato sociale.

 

 

ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO E PERSONALE

Il servizio di assistenza domiciliare socio-assistenziale deve articolarsi territorialmente in maniera da garantire la massima fruibilità da parte di tutti i cittadini.

Sono previste le seguenti figure professionali:

    • Addetto all’assistenza di base o operatori sociali assistenziali (O.S.A.)
    • Operatori sociosanitari (O.S.S.)
    • Operatori sociosanitari specializzati (O.S.S.S.)
    • Assistente famigliare
    • Animatore socio-educativo

 

 

 

MODALITA DI ACCESSO AL SERVIZIO/INTERVENTO

Nei casi di disabili l’ammissione al servizio avviene su proposta della Unità di Valutazione Multidimensionale integrata sociosanitaria, la quale definisce il piano assistenziale individuale e propone la migliore soluzione organizzativa possibile nel rispetto della libera scelta dell’utente/paziente e dei propri famigliari.

Negli altri casi l’accesso al servizio è stabilito dal Servizio sociale professionale del Comune e/o dell’Ambito Sociale a seguito di redazione del Piano di Assistenza individuale

 

 

INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA

Il servizio/intervento non ha rilevanza sociosanitaria

DOCUMENTI NECESSARI

    • Modulistica
    • Documento di identità del richiedente (Familiare caregiver)
    • Documento di identità beneficiario (Disabile)
    • Verbale Commissione invalidità
    • ISEE in corso di validità per l’eventuale commisurazione della quota di compartecipazione
    • Certificato medico di base.

 

 

SERVIZI OFFERTI

Da un minimo di 1 ora ad un massimo di 5 ore settimanali di assistenza domiciliare.

Erogata data delle seguenti cooperative accreditate presso l’ATS Venafro:

    • Cooperativa NuovAssistenza
    • Cooperativa Sirio
    • Cooperativa Consorzio di Libere Imprese
    • Cooperativa Esculapio
    • Società Cooperativa Sociale Onlus C.A.S.I.
    • Cooperativa Consorzio Solidarietà CON. SOL.



COMPARTECIPAZIONE

In caso di accettazione del servizio la tariffa è stabilita del Piano Sociale Regionale vigente e posta a carico del Comune e/o dell’Ambito Sociale ed, eventualmente, degli utenti.

È prevista una compartecipazione al costo del che è disciplinato dal regolamento n. 1 del 2015 che applica la seguente tabella:

tabella Assistenza domiciliare socio-sanitaria (SAD)

Copyright © Carmine Faiola 2020. Tutti i diritti riservati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: